Tullio Avoledo a Mosca per Le Radici del Cielo

Mosca

Lo scorso 26 maggio, Tullio Avoledo si è recato a Mosca per la presentazione alla Biblioteca di Stato dell’edizione russa de “Le Radici del Cielo”, il contributo italiano all’Universo di Metro 2033, creato da Dmitry Glukhovsky.

La sala conferenze della splendida Biblioteca con vista Cremlino era piena zeppa di fan del Metro 2033 Universe, chiamati ad eleggere come ogni anno il libro più bello della saga per il 2011. L’evento riscuote sempre moltissimo successo ed è seguito dai principali media del paese, tra cui il primo canale della tv di stato e numerosi giornalisti della carta stampata.

Il romanzo di Avoledo, che per l’occasione ha firmato più di 200 autografi, è in lizza per il prossimo anno e sembra proprio tra i favoriti, dato il successo che sta riscuotendo tra i lettori russi.

Ecco alcuni giornali italiani che hanno riportato la notizia:
Il Gazzettino del Friuli, Il Piccolo di Venezia ed il Messaggero Veneto

Dmitry Glukhovsky dunque si conferma lungimirante e di gran lunga tra gli scrittori più seguiti e promettenti del suo paese.
Glukhovsky inoltre è tra gli intellettuali russi più attivi contro le manovre e le censure profuse dalla politica putiniana, come dimostra la partecipazione attiva all’organizzazione dell’iniziativa dello scorso 14 maggio: “La Passeggiata degli scrittori”.